Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Festa dei Gigli. Verdi: "la Chiesa allontani il parroco che ha benedetto l'obelisco dei clan"


Festa dei Gigli. Verdi: 'la Chiesa allontani il parroco che ha benedetto l'obelisco dei clan'
27/09/2011, 16:09

"L' acclamazione di un boss durante la festa dei Gigli nel Quartire Barra a Napoli fa venire i brividi. Ancora più inquietante è la presenza indifferente della poca Polizia Municipale - denuncia il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli che proprio domenica era con gli ecologisti napoletani nella Municipalità a raccogliere firme per il referendum elettorale - che non ha ritenuto di non dover far nulla quando è arrivato in modo esibizionista il boss del quartire. Addirittura il parroco presente ha anche benedetto l' obelisco dei clan. Ci auguriamo che la Chiesa intervenga rapidamente anche allontanando il prelato che si è compromesso in modo così palese".
"La passeggiata esibizionista in pieno giorno - continua Borrelli - da parte del capo clan locale su una Rolls Royce bianca ci fa comprendere come sia ancora fortissima la camorra in città al punto da disinteressarsi della presenza della polizia municipale e di ottenere addirittura la benedizione del parroco presente alla festa".
"Il problema vero è che i cittadini si sentono più protetti e sicuri dai Boss - racconta Antonio Rescigno capogruppo dei Verdi alla Municipalità - che offrono protezione e lavoro rispetto allo stato che è totalmente assente. Tra l' altro i presidi della Polizia Municipale territoriale li stanno smantellando e quindi è la criminalità che oramai gestisce l' ordine pubblico sui nostri territori. Noi invochiamo il ritorno della legalità e delle forze dell' ordine a Barra altrimenti quello della festa dei Gigli non sarà un episodio isolato ma la quotidianità".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©