Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Capodanno superalcolico: dagli USA un cerotto antisbronza

Festeggiamenti a suon di bisboccia


Festeggiamenti a suon di bisboccia
29/12/2011, 18:12

Quella di Capodanno promette di essere una notte brava in cui i brindisi si succederanno a pieno ritmo. E forse la notte per molti non sarà più “giovane” solo a Capodanno. La novità arriva dagli Usa e consiste in un cerotto antisbronza che, secondo quanto è possibile leggere sul New York Times, previene tutti i postumi della sbornia. E’ solo uno dei tanti prodotti in arrivo per i bagordi di fine anno. Il nome è tutt’altro che casuale: Bytox ( Hangover Prevention Remedy) che è la contrazione di “bye bye tossine”. Questo “rimedio" è stato messo a punto da un medico, Leonard Grossman, e da un giovane, Alex Fleyshmakher, che è ricorso ai suoi consigli per smaltire una pesante ubriacatura. Passata la sbronza Alex ha pensato di commercializzare questo “portentoso” cerotto. A base di vitamine del gruppo B, estratto di bacche di acai, vitamina A, D, E e K, acido folico e pantotenico, il cerotto può essere acquistato online su Bytox.com a partire da 2,99 dollari per ogni singola applicazione, o nel pacco da 50 a 124,99 dollari. Il cerotto va fissato su una parte del corpo completamente glabra 45 minuti prima di iniziare a bere, e va tenuto fino al giorno successivo.

La benda “magica” sembra inibire gli effetti dell’alcool nel sangue e nel cervello, ma non funziona qualora il livello di tossine assunte superi quello delle vitamine rilasciate dal cerotto nell’organismo. Già L’azienda Blowfish, creata ad hoc per facilitare chi intende alzare il gomito la sera e andare sobriamente a lavoro l’indomani mattina, ha ideato una pasticca effervescente ordinabile su ForHangovers.com i cui principi attivi sono aspirina, caffeina e antiacido. L’azienda b.cuz promette invece una pillola anti-postumi di solenni scuffie, a base di vitamine B e C, magnesio e cisteina, per “resituire” all’organismo le sostanze che vanno perdute con l’abuso di alcol. Probabilmente non mancheranno altri rimedi simili in commercio ma, se è vero che questo cerotto potrà da molti essere percepito come un provvidenziale “salva-veglione”, sarà anche il caso di ricordare che altri effetti collaterali legati all’abuso di alcol, a carico di stomaco, fegato e Sistema Nervoso Centrale, non svaniscono magicamente con l’assunzione di una pilloletta o con l’applicazione di un miracoloso cerotto. Tossicità e dipendenza sono pericoli concreti che vann opportunamente considerati da parte di chi spera di aver trovato in queste panacee di ultima generazione la chiave per il proprio divertimento.
 

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©