Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Intossicato dalle fiamme il portiere del palazzo

Fiamme nel comitato di Gianni Lettieri. Incendio doloso


Fiamme nel comitato di Gianni Lettieri. Incendio doloso
27/05/2011, 00:05

Il comitato del candidato a sindaco per il centro destra napoletano Gianni Lettieri è scoppiato in fiamme. L'incendio è stato domato dai vigili del fuoco, chiamati dai vicini del palazzo di via Palepoli sul lungomare napoletano per spegnere le fiamme intorno alle 11,30. I passanti e la titolare del bar situato di fronte, hanno notato una colonna di fumo uscire dal magazzino che affaccia su via Nazario Sauro, adibito a ripostiglio dallo staff dell'ex presidente di Confindustria Napoli, ed hanno proceduto quindi ad effettuare una segnalazione al 115. Le forze dell'ordine sono giunte sul posto ed hanno trovato cinque bengala, di cui due inesplosi, e del liquido infiammabile che potrebbero essere stati utilizzati per appiccare il fuoco, lasciando aperta così l'ipotesi dell'incendio doloso. Il materiale elettorale danneggiato riguarda soprattutto biciclette e manifesti di diverse misure impiegati nella campagna elettorale del candidato a sindaco per il centrodestra. Il portiere dello stabile è rimasto intossicato dalle fiamme ed è stato trasportato all'ospedale Loreto Mare per essere soccorso. Non è la prima volta che la campagna elettorale di Gianni Lettieri è scossa da episodi del genere. L'ex presidente di Confindustria ha dichiarato di non colpevolizzare il concorrente: "ma ribadisco di essere dispiaciuto dispiaciuto per il clima d'odio e per le aggressioni verbali subite nel corso dell'ultimo periodo di campagna elettorale".   Militanti del PDL tra cui il neo eletto della municipalità di Pianura e Soccavo Lezzi ed il consigliere regionale Fulvio Martusciello sono giunti sul posto per testimoniare la propria solidarietà al candidato a sindaco. Seguirà il servizio video

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©