Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Bruno Vitali:"Rientreranno i primi lavoratori di Pomigliano"

Fiat, riprende l'incontro per le trattative


Fiat, riprende l'incontro per le trattative
29/12/2010, 14:12

ROMA - I sindacati si dicono fiduciosi sulla conclusione in giornata della trattativa sul contratto per i quasi 5mila operai della Fiat. Presso la sede romana del Lingotto a via di Monte Savello riprenderà infatti l'incontro per discutere sul passaggio nel 2011 degli operai della Fiat alla newco di Pomigliano. Nel corso della giornata di trattative si riuniranno Fim, Uilm, Ugl metalmeccanici, Fismic e i rappresentanti dell'azienda.
"La Fiom è sulla sua strada, noi cerchiamo di fare i contrattualisti e oggi tentiamo di concludere tutta la normativa provvisoria - spiega Bruno Vitali, segretario nazionale della Fim - sul rapporto di lavoro per Pomigliano, che entrerà in vigore a gennaio per due anni". Per il sindacalista si tratta di "una sostituzione provvisoria del contratto nazionale".
Giovanni Sgambati, segretario generale della Uil Campania afferma: "Ci auguriamo che sia su Pomigliano che su Mirafiori la Fiom rivaluti la situazione". Per il segretario nazionale Ugl metalmeccanici Antonio D'Anolfo l'auspicio è di portare a casa un contratto in modo da garantire ai lavoratori di Pomigliano tutti i diritti.
Al margine dell'incontro tra sindacati e Fiat sul nuovo contratto per lo stabilimento di Pomigliano Vitali ha aggiunto: "La cosa importante è che da gennaio i primi lavoratori di Pomigliano rientreranno dalla cassa integrazione e saranno assunti".

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©