Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Finito in manette a Los Angeles Nakoula Basseley Nakoula

Film anti-Islam, arrestato il presunto produttore


Film anti-Islam, arrestato il presunto produttore
28/09/2012, 12:11

USA - Nakoula Basseley Nakoula, il presunto produttore del film “L'innocenza dei musulmani” ritenuto blasfemo dai seguaci di Maometto e causa dell'odio anti-occidentale nei Paesi islamici del Medioriente e dell'Africa, è stato arrestato a Los Angeles.

A confermare la notizia è stato il procuratore della città, che non ha voluto però diffondere al momento altri dettagli. L’arresto del cristiano copto di origini egiziane è stato, inoltre, comunicato anche dalla Cnn.

L’uomo, 55 enne, era stato condannato già nel 2009 per frode bancaria.

Secondo alcune indiscrezioni, pare che l'udienza per stabilire la cauzione sia stata fissata per giovedì prossimo.

L'uomo deve rispondere dell'accusa di violazione dei termini del regime di libertà condizionale cui è sottoposto dal giugno 2011.

Intanto il Facebook russo, Vkontakte, ha deciso di eliminare ogni link con il controverso film. Il fondatore e proprietario del social network più popolare di Russia, Pavel Durov, ha agito senza attendere il verdetto dei giudici che devono ancora esprimersi sulla richiesta della Procura generale di mettere al bando la pellicola, perché ritenuta estremista.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©