Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Finanza in Regione Emilia, spese pazze dei gruppi


Finanza in Regione Emilia, spese pazze dei gruppi
02/10/2012, 13:06

BOLOGNA- Le Fiamme Gialle vanno a controllare anche  i conti dell’Emilia Romagna. Questa mattina intorno alle 10 sono arrivati in viale Aldo Moro, sede dell'Assemblea legislativa della Regione. Una visita annunciata quella della Guardia di Finanza, dopo che la procura di Bologna ha aperto una maxi-inchiesta sui partiti in Regione con l'ipotesi di peculato al momento formulata a carico di ignoti. L'ipotesi è quella che qualcuno abbia utilizzato i fondi a disposizione dei gruppi per finalità proprie. A spulciare le carte dei partiti sarà nei prossimi giorni un pool di cinque investigatori della Finanza che ieri ha incontrato le due pm titolari del fascicolo, Morena Plazzi e Antonella Scadellari. E oggi sette uomini della Finanza si sono presentati in Regione. A quanto pare la visita, in corso in questo momento, sarebbe finalizzata a prendere possesso della documentazione dei gruppi. In particolare quella sugli anni 2011-2012, vale a dire i primi della legislatura in corso. Dopo circa due ore, intorno alle 12, gli uomini della Finanza hanno lasciato il palazzo della Regione.

La Procura avrebbe chiesto ai finanzieri di acquisire solo le carte relative alle spese dei gruppi consiliari, che per il 2011 ammontano a 4,8 milioni di euro: spese per l’attività politica, per le pubblicazioni (comprese le interviste sulle tv locali, a quanto pare), rappresentanza, oneri del personale eccetera. La delega della Procura si riferisce al periodo 2005-2012, quindi alla legislatura passata e a quella in corso: la documentazione relativa alla prima, chiusa nel 2010, è o dovrebbe essere depositata all’Ufficio di presidenza dell’Assemblea legislativa, i bilanci degli ultimi due anni e mezzo dovrebbero trovarsi nelle sedi dei gruppi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©