Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fincantieri, De Rosa (Ugl): "Presidio alla Regione Campania per chiedere atto di responsabilità"


Fincantieri, De Rosa (Ugl): 'Presidio alla Regione Campania per chiedere atto di responsabilità'
12/05/2011, 13:05

“Il presidio dell’Ugl presso la sede della Regione Campania è l’ennesimo gesto che compiamo per chiedere alle istituzioni locali un intervento e un atto di responsabilità nei confronti dei lavoratori Fincantieri di Castellammare di Stabia”.

Lo dichiara il vice segretario nazionale dell’Ugl Metalmeccanici con delega alla cantieristica, Laura De Rosa, commentando l’iniziativa presa oggi dalle rsu dello stabilimento, e aggiungendo che “non fermeremo le azioni di protesta finché non avremo risposte, che non arrivano né da parte dei vertici aziendali, i quali da tempo annunciano un incontro imminente di cui ancora non c’è traccia, né da parte della Regione in merito ai finanziamenti per l’ampliamento del bacino di costruzione”.

“I lavoratori hanno diritto, quantomeno, ad essere informati sul loro futuro, e non possono essere lasciati soli fino a questo punto. Noi, come Ugl, resteremo al loro fianco finché non saranno fornite garanzie sul futuro dei cantieri in sofferenza”.

“Ribadiamo inoltre, ancora una volta – conclude – la necessità di un tavolo nazionale a Palazzo Chigi sulla cantieristica in Italia. Non si può, infatti, navigare a vista su un settore che è sempre stato un fiore all’occhiello dell’industria italiana: è indispensabile una riflessione ampia e responsabile sullo stato complessivo del comparto, per elaborare una soluzione globale ad un problema che riguarda tutto il territorio nazionale”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©