Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Presenti anche diverse sigle sindacali, Fiom Fim e Uilm

Fincantieri, domani l'incontro con il Ministro Romani


.

Fincantieri, domani l'incontro con il Ministro Romani
02/06/2011, 14:06

CASTELLAMMARE - A bordo del treno della speranza per scongiurare la chiusura del cantiere navale. Domani mattina alle 6.25 gli operai dello stabilimento Fincantieri di Castellammare partiranno dalla città campana per giungere a Roma dove è previsto l’incontro con il ministro dello sviluppo economico Paolo Romani, il management dell’azienda e i leader nazionali di Fiom Fim e Uilm. Carichi di rabbia sperano che l’azienda possa fare un passo indietro e ritirare quel piano definito all’unisono dai sindacati «inaccettabile». «Il piano di reindustrializzazione presentato dalla Fincantieri la scorsa settimana ha determinato una vera e propria disperazione tra i lavoratori di Castellammare di Stabia». A farsi portavoce dello stato d’animo dei circa 2000 lavoratori che rischiano il posto di lavoro è la senatrice del Pd Teresa Armato che ieri in Aula ha ribadito la drammatica situazione della cantieristica Italiana. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©