Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fincantieri, Palombella: “escludiamo qualsiasi ipotesi di chiusura”


Fincantieri, Palombella: “escludiamo qualsiasi ipotesi di chiusura”
13/04/2011, 09:04

Escludiamo nettamente qualsiasi ipotesi di chiusura, ridimensionamento o diversificazione dello stabilimento di Fincantieri di Castellammare di Stabia, è quanto ha affermato Rocco Palombella, segretario generale della UILM Nazionale, nel pomeriggio presso la sede della UIL Campania alla presenza di Anna Rea e Giovanni Sgambati, rispettivamente segretari generali della UIL e UILM Campania. La politica della UIL è stata sempre quella di portare avanti battaglie che difendessero l’occupazione non i privilegi e poiché questa è una battaglia giusta e sacrosanta, sottolinea Palombella, sono convinto che troverà il sostegno di tutti gli attori in campo. Se in passato le regioni dell’Italia settentrionale guardavano allo sviluppo orientandolo verso il nord Europa, adesso i nuovi orizzonti della produttività e della democrazia troveranno terreno fertile nel Mezzogiorno e nell’area dell’Euromediterraneo. Tre sono i punti su cui la UIL e la UILM non fanno nessun passo indietro: il confronto necessario con Governo e Regione; la creazione di infrastrutture per la realizzazione del bacino di costruzione e la concretizzazione dei pattugliatori. La UILM nazionale e regionale insieme alla UIL Campania lanciano un appello a tutti i rappresentanti della politica regionale, nazionale ed europarlamentare; a tutti i rappresentanti della confindustria, dell’autorità portuale, così come alle altre sigle sindacali, Cisl e Cgil, affinché questa vertenza così importante sia portata avanti in maniera unitaria per salvare cantiere ed indotto. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©