Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sequestri di targhe, documenti di circolazione di 37 veicoli

Fine della corsa per i trasgressori della Tangenziale di Napoli

Le indagini sono state svolte dalla Polizia Stradale

Fine della corsa per i trasgressori della Tangenziale di Napoli
26/05/2012, 10:05

NAPOLI - I poliziotti del Compartimento Polizia Stradale per la Campania ed il Molise, unitamente agli agenti della sottosezione Polizia Stradale di Fuorigrotta, in seguito ad un’attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli negli ultimi tre giorni hanno sequestrato 29 targhe, documenti di circolazione e documentazione assicurativa di 37 veicoli, ed hanno notificato avvisi di conclusione delle indagini preliminari a 29 persone, tutti indagati per il reato di insolvenza fraudolenta nei confronti della società Tangenziale di Napoli S.p.A.
I destinatari dei provvedimenti di sequestro avrebbero percorso la tangenziale di napoli senza pagare, con migliaia di transiti fraudolenti.
 
I poliziotti hanno accertato che il modus operandi era pressoché lo stesso per tutti i veicoli sottoposti a sequestro. Una volta arrivati alle piste di pagamento, i conducenti si sarebbero diretti presso quelle riservate agli utenti possessori di telepass, sfruttando in tale modo la momentanea apertura della sbarra, con la cosiddetta tecnica “trenino”, accodandosi al veicolo precedente regolarmente abilitato al transito. Molto pesanti i danni per la Società Tangenziale di Napoli, concessionaria dell’arteria A/56, snodo di collegamento fondamentale tra il centro città e la zona a est di Napoli, alla luce del fatto che il fenomeno risulta avere avuto una crescita esponenziale negli ultimi anni. Sono tuttora in corso ulteriori accertamenti su alcune centinaia di veicoli che avrebbero negli anni, con gli stessi artifizi finalizzati alla frode, accumulando migliaia di mancati pagamenti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©