Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

La difesa respinge l'infermità mentale

Fine processo Breivik, verdetto ad agosto


Fine processo Breivik, verdetto ad agosto
22/06/2012, 17:06

Termina oggi il processo che vede come imputato Anders Behring Breivik, l’uomo che lo scorso 22 luglio a Oslo e Utoya uccise 77 persone, ma per il verdetto bisognerà aspettare fino al 4 Agosto. Breivik, durante l’ultima udienza, si è dichiarato innocente e ha chiesto l’assoluzione. Ha dichiarato di aver agito “'in difesa del mio gruppo etnico, della mia religione e del mio paese”. Durante le sue parole i superstiti e i familiari hanno abbandonato l’aula.
La difesa respinge l’accusa di infermità mentale in quanto “violazione dei diritti dell’uomo” e chiede l’assoluzione dell’imputato perché avrebbe agito per legittima difesa. Secondo Geir Lippestad, avvocato difensore, a spingere Andres Breivik a compiere il suo gesto sarebbe stata la sua visione politica.
D’altro avviso invece è l’accusa che continua a chiedere l’infermità mentale e che l’uomo sia internato in un ospedale psichiatrico invece del carcere.
Le perizie psichiatriche hanno dato risultanti discordanti e l’uomo durante tutto il processo non si è mai ritenuto pentito del gesto commesso.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©