Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Finmeccanica (migliore): “una strategia industriale tangentizia che ha liquidato il meridione”


Finmeccanica (migliore):  “una strategia industriale tangentizia che ha liquidato il meridione”
12/02/2013, 15:01

La notizia che Giuseppe Orsi, presidente e AD di Finmeccanica, uomo in quota leghista piazzato dal governo delle destre a capo della più grande e importante holding pubblica è stato arrestato per corruzione internazionale chiude definitivamente la pagina della Lega di affari e di governo.
Così Gennaro Migliore candidato capolista per Sinistra Ecologia e Libertà alla camera dei deputati a proposito dell'arresto del Presidente di Finmeccanica.
Ma la vicenda Orsi rafforza la convinzione che è necessario rivedere l'intera strategia industriale di Finmeccanica. La maggiore holding industriale del paese sotto la direzione di Orsi, al contrario di quello che accade nei paesi più avanzati, non ha difeso ma al contrario puntato a liquidare la parte più avanzata del settore produttivo nazionale. Ciò è avvenuto soprattutto per il Mezzogiorno. E' stato sempre evidente che la governance di Orsi obbediva ad un chiaro mandato politico:
smantellare l'industria a partecipazione pubblica nel Mezzogiorno e in particolare in Campania. Le vicende Alenia e Ansaldo Breda rappresentano la cartine di tornasole di questo indirizzo. Ora è necessario un chiaro cambio di rotta - conclude Migliore - che metta al centro del programma di sviluppo del Mezzogiorno il rilancio delle imprese a partecipazione pubblica favorendone il riassetto secondo principi di trasparenza e efficienza che tutelino insieme occupazione e capacità di competere sul piano della qualità del prodotto, che è - bisogna ricordarlo - ancora elevatissima.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©