Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si spaccia per "rondista" e ruba 1400 euro ad un vecchietto

Finto componente delle ronde deruba pensionato


Finto componente delle ronde deruba pensionato
26/07/2009, 09:07

Si è spacciato per un componente delle ronde civiche, ha bussato alla porta di un pensinato e, dopo essersi guadagnato la sua fiducia, lo ha derubato di tutti i risparmi (1400 euro circa). E' successo a San Remo e, la vittima del furto, ancora non riesce a capacitarsi. Un paradossale episodio che rispecchia alla perfezione i danni collaterali di un sistema di sicurezza autogestito ottimo nel medioevo ma grottesco nell'era attuale.
Secondo il racconto del pensionato, l'uomo che lo ha derubato, si è infatti spacciato per "rondista" e, dopo avergli raccontato di aver arrestato con l'aiuto di altri due colleghi un pericoloso ladro d'appartamenti, con la scusa di voler controllare che nella casa dell'anziano signore fosse ancora tutto al suo posto, è riuscito a farsi indicare il luogo dove erano nascosti i risparmi. Una volta congedato il furbastro, però, il vecchio si è ritrovato completamente "ripulito" di 1400 euro.
Mentre un tempo ci si spacciava per elettricisti o addetti delle compagnie telefoniche per entrare nelle case di poveri vecchietti ingenui e derubarli, oggi, grazie a questo pacchetto (in) sicurezza, ci si può reinventare un nuovo modo per truffare il prossimo.
Del resto, grazie alle ronde cittadine, gli italiani possono sentirsi più sicula sicuri...sicuri che tale ridicolo provvedimento non servirà a nulla; al massimo sarà utile ai delinquenti più scaltri per mettere assegno qualche furtarello.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©