Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fiom: lavoratori protestano in 20 piazze italiane


Fiom: lavoratori protestano in 20 piazze italiane
29/01/2011, 15:01

Ieri si è tenuto lo sciopero proclamato dal sindacato Fiom-Cgil. Lo sciopero è stato indetto per la difesa del contratto nazionale e contro gli attacchi di Federmeccanica e Confindustria. Le manifestazioni oranizzate in tutta Italia sono più di 20 e innumerevoli sono i lavoratori che hanno deciso di parteciparvi. Molti di questi ultimi sono scesi in piazza chiedendo uno sciopero generale di tutte le categorie, addirittura contestando i rappresentanti Cgil che parlavano dal palco.

“Abbiamo bisogno che si metta in campo lo sciopero generale” – ha detto Maurizio Landini, segretario della Fiom – “So perfettamente che non è facile da costruire e che non è sufficiente. Ma se vogliamo riunificare i lavoratori non c’è che la Fiom per farlo”.

“La Fiat si sta avviando verso una deriva autoritaria e fascista che impedisce la libertà sindacale” – ha poi dichiarato Giorgio Cremaschi, segretario nazionale Fiom – “Serve uno sciopero contro il modello Marchionne, non vogliamo in Fiat o nella società italiana il ritorno all’Ottocento, quando i lavoratori erano soggetti al ricatto in azienda, un ricatto che subiscono tutti i lavoratori inclusi i precari”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©