Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Riconosciuto l'omicidio volontario, pena ridotta

Firenze: 9 anni e 4 mesi a Spaccarotella per l'omicidio Sandri


Firenze: 9 anni e 4 mesi a Spaccarotella per l'omicidio Sandri
01/12/2010, 17:12

FIRENZE - La Corte d'Appello di Firenze ha accolto le richieste del Procuratore generale nel processo contro il poliziotto Luigi Spaccarotella, accusato dell'omicidio di Gabriele Sandri. Nella sentenza di secondo grado viene stabilito che il reato non è omicidio colposo, ma omicidio volontario con dolo eventuale (tradotto dai tecnicismi del diritto, significa che l'omicidio è da considerarsi volontario perchè quando Spaccarotella ha sparato ad altezza d'uomo, era conscio - e se non lo era, doveva esserlo - del fatto che avrebbe rischiato di uccidere qualcuno) come richiesto dal Procuratore. Per questo la pena è stata aumentata dai 6 anni di reclusione avuti in primo grado a 9 anni e 4 mesi (cioè 14 anni di reclusione, ridotti di un terzo per aver scelto di fare il processo col rito abbreviato).
Dopo la sentenza, Giorgio Sandri, padre di Gabriele, ha detto: "Questa decisione rispetta la verità storica dei fatti. Ringrazio il popolo di Gabriele".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©