Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Arrestati gli assassini, sono due dell'ex Jugoslavia

Firenze: albanese tenta di sedare rissa, ucciso a coltellate


Firenze: albanese tenta di sedare rissa, ucciso a coltellate
28/01/2010, 13:01

FIRENZE - Hanno un nome ed un volto, le due persone accusate di avere assassinato Atnant Diku, albanese residente a Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze, durante una rissa in un bar del capoluogo toscano. I fatti,così come ricostruiti dalle testimonianze dei presenti, parlano di una lite scoppiata per motivi banali tra un suo connazionale di 19 anni e un'altra persona, poi aiutata da un amico. Avrebbero prima afferrato delle stecche da biliardo, poi è uscito fuori il coltello. Quando Diku ha cercato di fermare lo scontro, è stato colpito da due fendenti di coltello al polmone, coltello maneggiato da uno dei due sospetti, che poi sono scappati. Immediatamente è stata chiamata una ambulanza, che l'ha portato all'ospedale di Ponte a Niccheri. Inizialmente sembrava che potesse rimettersi, ma ci sono state complicazioni e l'uomo è morto.
Nel frattempo sono cominciate le indagini dei Carabinieri sui due omicidi che erano scappati. Le descrizioni erano sufficientemente particolareggiate per cui i Carabinieri hanno trovato le persone in poche ore: si tratta di Arian Jonic, 20 anni, e Mebruz Bejzak, 28 anni. I due sono stati arrestati e condotti in caserma, sove sono stati riconosciutid ai testimoni. Ora dovranno rispondere di omicidio volontario

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©