Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

“Concepito in mancanza di un donatore idoneo”

Firenze: bimbo salvato dal cordone del fratellino


Firenze: bimbo salvato dal cordone del fratellino
21/09/2010, 18:09

Si tratta di un bambino piccolissimo, di solo un anno e mezzo, colpito da una grave malattia del sangue, e poiché in tutto il mondo non ci sono donatori volontari, compresi i genitori, che abbiano il midollo osseo compatibile con il piccolo, la coppia fiorentina ha deciso di concepire un altro bambino che stanotte ha salvato la vita al fratellino grazie al sangue del cordone ombelicale.
Questa
"nascita e rinascita" è avvenuta all'Ospedale Careggi di Firenze e si è appreso, da una nota del nucleo operativo della protezione civile della Toscana, sezione logistica dei trapianti, che il materiale prelevato dal neonato, è stato trasferito in appena due ore, dal Trasimeno a Firenze. Secondo Massimo Pieraccini, della sezione logistica dei trapianti: “Non essendo stato trovato nessun donatore compatibile in nessun registro del mondo, ogni minimo inconveniente avrebbe immediatamente condannato il piccolo”.
L'unica speranza, per i genitori, era il concepimento di un altro bambino, in quanto, il sangue cordonale del neonato, ricco di cellulare progenitrici, avrebbe ma in effetti ha salvato la vita al piccolo.

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©