Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il bottino: orologi Rolex e contanti

Firenze, in tre in manette per rapina a gioiellerie


Firenze, in tre in manette per rapina a gioiellerie
04/09/2012, 19:30

FIRENZE – Rapina, porto abusivo di armi, lesioni, sequestro di persona. E ancora furto, ricettazione di veicoli e tentato furto in abitazione. Sono tutte le accuse formulate dal pm della procura di Firenze, Giulio Monferini, nei confronti di tre uomini: un pisano, un crotonese e un napoletano. I tre sono stati indagati nell’ambito di una indagine  avviata su una banda solita a mettere in atto rapine in gioiellerie, puntando specialmente su orologi Rolex.

Tutto è partito dal furto commesso lo scorso 29 maggio ad una gioielleria in piazza Gaddi a Firenze: i ladri  ferirono uno dei titolari, colpendolo alla testa con il calcio della pistola con cui lo avevano minacciato. Nell'occasione sottrassero 70.000 euro in orologi Rolex e 14.000 euro in contanti.

E sempre a loro sarebbe stata addebitata una rapina commessa a Pietrasanta, a Lucca, ai danni di una gioielleria di corso Garibaldi. Anche in questo caso ad essere rubati furono orologi Rolex per un valore di 250.000 euro.

Gli indagati, durante le perquisizioni di rito degli inquirenti, sono stati trovati in possesso di oggetti atti allo scasso, una macchina taglia plasma, un flessibile e dei caschi usati probabilmente per le rapine.

L’arresto è stato effettuato dalla Squadra Mobile di Lucca, in collaborazione con quella di Firenze. Ora i tre si trovano nel carcere lucchese di San Giorgio.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©