Cronaca / Nera

Commenta Stampa

L'aggressione è stata ripresa dalle telecamere della caserma

Firenze: insegue la ex con l'ascia davanti ai Carabinieri


Firenze: insegue la ex con l'ascia davanti ai Carabinieri
11/05/2013, 16:08

LIDO DI CAMAIORE (LUCCA) - Un uomo di 53 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Lido di Camaiore, in provincia di Lucca, con le accuse di lesioni personali gravi, violenza privata, danneggiamento aggravato e porto abusivo di armi improprie.
Secondo quanto ricostruito, l'uomo aveva aggredito la moglie mentre entrambi erano in macchina, tentando di speronarla. La donna era riuscita ad arrivare davanti alla caserma dei Carabinieri e aveva suonato il citofono con concitazione. Ma prima che i Carabinieri uscissero, è arrivato l'uomo. che prima ha speronato la macchina della donna (che è scappata per i vicoli della zona), impedendo alla stessa di potersi muovere in avanti; poi ha recuperato dalla vettura un'ascia che aveva usato per sfondare uno dei vetri e ha cominciato ad inseguire l'ex. Ma i Carabieri, usciti anche loro, l'hanno fermato e arrestato. 
La parte finale dell'aggressione (la donna che citofona e scappa, lo speronamento, la ricerca dell'ascia) è stata registrata dalle telecamere di sicurezza della caserma dei Carabinieri. 
La vittima dell'aggressione è stata portata in ospedale dove è stata giudicata guaribile in 25 giorni, per le lesioni riportate nell'urto tra le auto e per lo spavento. negli ultimi mesi la donna aveva fatto quattro denunce per stalking contro l'uomo. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©