Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

I medici hanno riscontrato la rottura del setto nasale

Firenze: preso a pugni e calci solo perchè omosessuale


Firenze: preso a pugni e calci solo perchè omosessuale
11/10/2019, 17:12

FIRENZE - Un ragazzo di 26 anni, di origine irachena, è stato vittima di un violento pestaggio alcune settimane fa, anche se si è saputo solo oggi. Stava camminando per le strade di Firenze di notte, quando ha visto due ragazzi che parlavano tra di loro e si è fermato ad osservare. Quando i due gli hanno chiesto cosa volesse, lui ha risposto di essere curioso perchè è omosessuale. A quel punto i due l'hanno raggiunto e picchiato. Poi l'hanno afferrato per il collo e l'hanno gettato a terra. A quel punto uno dei due l'ha mantenuto fermo a terra, mentre l'altro, insieme ad una terza persona che si è avvicinata, l'hanno pestato con calci e pugni. Poi, soddisfatti dell'aggressione, i tre se ne sono andati, lasciando la loro vittima pesta e sanguinante. 

Il ragazzo, nonostante perdesse sangue e fosse intontito dalle botte, ha avuto la forza di rialzarsi e di andare al vicino pronto soccorso dell'ospedale di Santa Maria Nuova, dove è stato visitato e medicato. La ferita più grave che ha riportato è stata la rottura del setto nasale. La cosa è stata denunciata alla Polizia che ha assicurato di aver avviato indagini in proposito. 

Sono episodi come questi che richiamano alla mente le parole dell'onorevole Carlo Giovanardi: "Una legge contro l'omofobia? E' utile solo a chi vuole mettere in galera chiunque critichi un omosessuale". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©