Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Scene di panico in via Liguria a Firenze: cane incustodito

Firenze, rotweiler azzanna passanti: abbatutto


Firenze, rotweiler azzanna passanti: abbatutto
17/10/2010, 14:10

Scene di panico ieri mattina intorno alle 13,45 in via Liguria, dove giungevano alla Sala Operativa della Questura numerose segnalazioni per un grosso cane che stava aggredendo delle persone in strada. Subito Veniva inviata una Volante sul posto che accertava una situazione di panico tra i passanti.
Alcune persone, infatti, si erano riparate sopra dei muretti di recinzione per sfuggire alla furia dell’animale, implorando agli operatori di fare qualcosa per fermare il cane. Gli agenti notavano che il cane, un esemplare “rottweiler" di 60 kg., dopo aver desistito ad attaccare le persone assiepate sul muretto si stava dirigendo verso l’androne di un palazzo li vicino; decidevano pertanto di seguirne i movimenti per verificare che non potesse nuocere ad altre persone lì presenti, ma l’animale improvvisamente si scagliava anche all’indirizzo degli operatori ai quali non rimaneva altra scelta che sparargli contro per evitare ulteriori conseguenze.
L’animale colpito da un solo colpo di pistola, moriva sul colpo. Dalle testimonianze dei presenti e della proprietaria venivano ricostruiti i fatti. La proprietaria, una donna 45enne di origini campane, aveva perso il controllo del proprio cane, dopo che quest’ultimo era fuggito dall’appartamento nel momento in cui veniva aperta la porta di casa per far salire un conoscente.
La donna , quindi ,cercava di riprendere il proprio cane, ma arrivata alla porta a vetri del palazzo veniva morsa alla mano e impaurita dall’aggressività anomala dell’animale decideva di aprire il portone lasciandolo andare via. Una volta giunto sulla strada, però, il cane si scagliava contro una ragazza in motorino che cercava di scappare salendo sopra un muretto ma veniva ugualmente azzannata alla caviglia dalla bestia.
Interveniva in suo soccorso, quindi, un suo conoscente, presente sul posto, che riusciva a far desistere il cane dalla presa sulla caviglia della giovane, ma poi doveva anch’esso salire sul muretto per evitare di essere aggredito, decidendo pertanto di richiedere l’intervento della Polizia.
La proprietaria e la ragazza venivano medicate e riportavano lesioni guaribili rispettivamente in 10 e 3 giorni.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©