Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Firmato il nuovo contratto della sanità: 72 euro in più al mese


Firmato il nuovo contratto della sanità: 72 euro in più al mese
14/05/2009, 13:05

E' stato firmato il nuovo contratto per la sanità. Nulla di speciale, tra le condizioni previste: dal punto di vista dell'aumento salariale, che prevede un aumento del 3,2% dello stipendio, pari in media a 72 euro al mese. Oltre a questo, le Regioni che hanno i conti della Sanità in ordine, potranno offrire un aumento ulteriore dello 0,8% a chi dimostra di meritarlo. Opportunità quindi che non hanno gli operatori della sanità di  Lazio, Campania, Abruzzo, Molise, Sicilia, Calabria.
Ma la parte più interessante è quella della parte non finanziaria. Infatti è stato deciso che la mobilità massima è di 25 chilometri e solo dietro accordo delle associazioni sindacali (vale a dire che la mobilità non esiste, di fatto, ndr). Inoltre, non saranno sottoposti a riduzione di stipendi gli operatori sanitari che si assenteranno dal lavoro per per donazione di midollo osseo, assistenza all'handicap, prevenzione e screening oncologico e per le attività di volontariato. La norma è interessante perchè è la prima deroga esplicita alle condizioni della legge Brunetta, che impone gravi tagli sullo stipendio anche a chi è malato o fa volontariato, per i primi dieci giorni di assenza.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©