Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Domani a Castellammare una manifestazione contro la camorra

Folla e commozione ai funerali del consigliere Tommasino


.

Folla e commozione ai funerali del consigliere Tommasino
05/02/2009, 17:02

Folla e commozione nel primo pomeriggio di oggi, ai funerali di Luigi Tommasino, il consigliere comunale del Pd ucciso martedì in un agguato di stampo camorristico a Castellammare di Stabia. Circa 500 persone si sono raccolte in chiesa ed un altro paio di centinaia si sono fermate all’esterno della Cattedrale. La cerimonia funebre è stata celebrata dal vescovo di Sorrento e Castellammare di Stabia, monsignor Felice Cece, con sette parroci della città. Presenti in chiesa i gonfaloni e gli amministratori di diversi comuni vesuviani. Monsignor Cece ha chiesto una “condanna ferma della violenza camorristica” durante l’omelia, definendo l’agguato un “episodio di ferocia disumana” ed invitando ad una reazione. “Ci vuole un rinnovamento di stile di vita, - ha detto, - che deve tradursi anche nella condanna ferma della violenza camorristica”.
Una manifestazione contro la camorra è prevista per domani mattina a Castellammare di Stabia per iniziativa dell’amministrazione comunale. Un corteo partirà alle 9 da piazza Giovanni XIII, a pochi passi dal municipio, ed attraverserà il centro della cittadina vesuviana. Il Comune ha fatto sapere che alla manifestazione sono invitati i rappresentanti delle istituzioni, i parlamentari, le scuole cittadine e l’associazionismo.


L’agguato

Luigi Tommasino è stato raggiunto da due sicari martedì scorso, intorno alle 15.30, mentre si trovava un auto insieme al figlio tredicenne. I killer hanno aperto il fuoco in una strada centrale, senza preoccuparsi di essere visti. Personaggio ‘di secondo piano’ della politica stabiese, Tommasino era stato eletto nelle fila del Pd e gestiva un negozio di abbigliamento maschile a Castellammare di Stabia. Tra le piste seguite dagli inquirenti, quella che l’omicidio sia stato eseguito per evitare che Tommasino potesse fare rivelazioni scomode sugli affari della camorra per la gestione dei rifiuti. E’ di poche ore fa infatti la notizia che in una inchiesta del pm Woodcock sugli appalti relativi ai rifiuti compariva, ancora non è chiaro in che ruolo, anche Tommasino, che sarebbe quindi stato ascoltato a breve dai giudici.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©