Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fondazione Valenzi: fuga talenti indebolisce ricambio classe dirigente del Mezzogiorno


Fondazione Valenzi: fuga talenti indebolisce ricambio classe dirigente del Mezzogiorno
31/03/2011, 17:03

Roma, 31 marzo 2011. “Bisogna valorizzare i giovani ad elevata formazione presenti nel Mezzogiorno, evitando la fuga di talenti che sta indebolendo le potenzialità di crescita.” E’ stato questo il passaggio proposto dalla Fondazione Valenzi per il “Messaggio degli Istituti meridionalisti” in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia promosso dalla SVIMEZ e sottoscritto oggi al Cnel da diciotto istituti meridionalisti.

“E’ importante- dichiarano la presidente Lucia Valenzi ed il segretario generale Roberto Race- che il Mezzogiorno nel rinnovare la sua classe dirigente sappia trattenere i migliori talenti del territorio ed attrarne da tutto il mondo perché la sfida si giocherà anche sulle risorse umane che saranno coinvolte in questo processo. Negli ultimi anni la classe dirigente del Sud, infatti, ha consumato il peggiore dei reati: far fuggire i propri giovani costringendoli a lavorare al Nord o all’estero.

Dobbiamo ricordarci tutti dell’accorato appello del Presidente Napolitano nel messaggio di fine anno quando disse che i dati sulla disoccupazione giovanile “debbono diventare l’assillo comune della Nazione. Se non apriamo a questi ragazzi nuove possibilità di occupazione e di vita dignitosa, nuove opportunità di affermazione sociale, la partita del futuro è persa non solo per loro, ma per tutti, per l’Italia: ed è in scacco la democrazia.”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©