Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Forestale e guardie zoofile dell' EMPA salvano decine di uccelli maltrattati


Forestale e guardie zoofile dell' EMPA salvano decine di uccelli maltrattati
28/09/2011, 09:09

CAMPOSANO - Nel corso di un’operazione effettuato sabato scorso delle Guardie Zoofile dell'E.M.P.A. (Ente Mediterraneo Protezione Animali) del Nucleo Provinciale di Napoli, in sinergia con gli uomini del Corpo Forestale dello Stato, coordinati dal Comandante della Stazione di Roccarainola (NA), effettuata in località Camposano (Na), alla via Pontica, si è proceduto al sequestro di circa cinquanta quaglie (Coturnicx coturnicx) detenute in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze per le loro caratteristiche etologiche. Insomma, senza il loro intervento gli uccelli sarebbero morti fra mille sofferenza. All’atto del controllo il detentore degli uccelli non ha saputo dimostrare l’origine e la provenienza dei suddetti volatili. Gli uomini della Forestale e le Guardie Zoofile dell'EMPA presumono che i piccoli uccelli siano stati catturati con mezzi vietati la cui definizione è prevista dalla legge 157/92. Ad attirare l’attenzione della Guardia Forestale sul posto è stata una denuncia anonima pervenuta presso il comando di Roccarainola. Immediatamente è scattato il blitz che ha condotto la Forestale e le guardie zoofile in loco. Il detentore, R.M., è stato denunciato alla Autorità Giudiziaria competente per maltrattamento di animali e detenzione illegale. Le quaglie sono state sequestrate ed affidate al Presidio Ospedaliero Veterinario di Napoli A.S.L NA/1 (ex Ospedale Frullone) per le cure necessarie. L’operazione rientra in un servizio di controllo più ampio in materia di detenzione, commercio e trasporto di animali d’affezione attuato sul territorio di competenza del corpo forestale dello stato di Roccarainola e delle Guardie Zoofile E. M. P. A. Numerose verifiche hanno riguardato l’anagrafe canina: sono stati, infatti, individuati e verbalizzati proprietari di cani risultati non in regola con la registrazione all’anagrafe. L’ E.M.P.A di Napoli ha espresso vivo apprezzamento per le operazione del Corpo Forestale dello Stato per salvare questi animali indifesi. Un particolare ringraziamento, inoltre, va fatto al Comandante Provinciale Dott. Sergio Costa sempre disponibile e attento a qualsiasi tipo di attività.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©