Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Le piante erano in un terreno nel comune di Castellamare

Forestale: sequestrate piante di marijuana al Faito


Forestale: sequestrate piante di marijuana al Faito
27/08/2010, 17:08

Napoli  - Personale del Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Napoli appartenente al locale Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale, diretto dal Commissario Capo Marcello RUSSO, dopo una serie avvistamenti e pattugliamenti volti alla ricerca di coltivazioni illegali di stupefacenti, sono riusciti ad accertare la presenza di due piantagioni di marijuana nella zona di Monte Faito, a metà costa, circa 200 metri al di sotto del Piazzale dei Capi, nel versante facente parte del Comune di Castellammare di Stabia.
Fonti confidenziali ma anche organi di stampa già da tempo avevano diffuso informazioni circa la presenza in alcune zone del Monte Faito di piantagioni illecite di stupefacenti da piante di cannabis ed il C.F.S. pertanto aveva già attivato il proprio Nucleo Investigativo (N.I.P.A.F.) alla loro ricerca.
Una volta individuati, si è provveduto in maniera tempestiva a sequestrare i terreni, le circa 300 piante alte circa 2 metri ed identificare sul momento (con l’ausilio di idonea strumentazione tecnologica) i proprietari dei terreni interessati nelle persone di tali C. M. e G. B.
Il materiale è stato sequestrato, sottoposto a campionatura e parzialmente distrutto, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.
Il Dr. Vincenzo STABILE, Comandante Provinciale del CFS di Napoli dichiara che il Corpo Forestale dello Stato di Napoli, da sempre impegnato nella vigilanza e nel controllo della montagna, ha recentemente intensificato la sorveglianza delle aree ove maggiori risultano i sospetti di coltivazione della canapa indiana, collegato talvolta agli incendi boschivi, strumentali per liberare aree da destinare a tale illecito scopo.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©