Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

I Pm hanno chiesto ai periti una stima dell'immobile

Formigoni: tra le tangenti ricevute anche la megavilla in Sardegna


Formigoni: tra le tangenti ricevute anche la megavilla in Sardegna
30/10/2013, 10:19

MILANO - Si amplia il carico di accuse a carico di Roberto Formigoni, nell'indagine sui suoi rapporti con Pierangelo Daccò e la Fondazione Maugeri. Questa volta nel mirino dei Pubblici Ministeri ci finisce la villa che Formigoni ha comprato in Sardegna insieme ad Alberto Perego, altro indagato. Si tratta di un edificio di 350 metri quadrati, con 1400 metri di giardino e piscina all'aperto. Secondo i documenti, la casa sarebbe stata acquistata da una società facente riferimento a Daccò, per la cifra di 3 milioni di euro, corrispondenti a 7000 euro al metro quadro. Ma i periti chiamati dal Pm hanno verificato che due anni fa, quando la villa è stata acquistata, i prezzi al metro quadro erano intorno agli 11 mila euro. Una differenza eccessiva (in totale il costo doveva essere di almeno 5,4 milioni) che potrebbe nascondere una tangente pagata da Daccò a Formigoni - secondo l'ipotesi accusatoria - in cambio degli appalti per 200 milioni che la Regione Lombardia avrebbe concesso alla fondazione Maugeri nel corso di 10 anni. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©