Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Serrande abbassate per un giorno

Fotocopie illegali, scioperano i librai


.

Fotocopie illegali, scioperano i librai
13/02/2013, 15:37

NAPOLI – Sono arrabbiati, ma soprattutto delusi per la mancanza di controllo che c’è per il giro delle così dette fotocopie abusive. Sono i librai di manuali universitari di via Mezzocannone, che denunciano una situazione per loro arrivata al limite. “Rischiamo la chiusura”, ci dicono. Ecco perché, per richiamare l’attenzione di chi di dovere, hanno organizzato una serrata: ieri dalle 14 alle 19.30 hanno abbassato le serrande dei negozi.

I librai, inoltre, fanno sapere che entro marzo sarà inoltrata una lettera ufficiale ai Carabinieri, Guardia di finanza e Polizia Locale per sollecitare una maggiore attenzione. Ormai, infatti, il business delle copisterie è più che florido: tra via Porta di Massa e piazza San Domenico, se ne contano almeno trenta. Un business sommerso, che frutta centinaia di migliaia di euro. Il sistema di copia è molto semplice,: si compra un testo, si scansiona e se ne crea direttamente un file pdf. Ogni copia è inserita in un enorme database online e, non essendo fisicamente in negozio, evita problemi in caso di controlli improvvisi. Per legge, però, è consentito fotocopiare solo il 15 per cento di un qualsiasi testo, pagando i diritti d'autore. Oltre è illegale.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©