Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il testimone è stato allontanato dalla Polizia

Fotodenuncia su FB: stranieri rimpatriati legati e imbavagliati


Fotodenuncia su FB: stranieri rimpatriati legati e imbavagliati
18/04/2012, 14:04

ROMA - Un utente di Facebook, Francesco Sperandeo, filmaker, ha pubblicato ieri sera sul suo profilo una foto veramente raccapricciante. Si vede un giovane con una mascherina sul viso (tipo quelle chirurgiche, che coprono la bocca), fermata con una striscia di scotch, quello da pacchi, in modo da non poter parlare. La foto è stata scattata sul volo Roma-Tunisi del 17 aprile, partito dalla capitale alle 9.20.
Sperandeo racconta che gli extracomunitari erano  in due (uno da una parte e uno dall'altra dell'aereo), ognuno sorvegliato da un poliziotto in borghese e avevano anche le mani e i piedi legati. E aggiunge: "Ma la cosa più grave è stata che tutto è accaduto nella totale indifferenza dei passeggeri e alla mia accesa richiesta di trattare in modo umano i due mi è stato intimato in modo arrogante di tornare al mio posto perché si trattava di una normale operazione di polizia... Normale??". La foto ha riscosso molto successo (e molta indignazione): oltre 1500 condivisioni prima delle 14.
Ora, tralasciamo l'arroganza di cui parla, ma il timore è proprio che sia una cosa normale. Cioè che per la Polizia sia normale trattare queste persone in maniera così incivile. Anche se ovviamente c'è da sperare di no, dato che si tratterebbe dell'ennesima macchia su un corpo che ha bisogno che qualcuno gli rinfreschi la memoria su concetti quali democrazia e civilità.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©