Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Atrani. Si tratta dello chef del ristorante "da Zaccaria"

Frana in costiera amalfitana: un morto


Frana in costiera amalfitana: un morto
02/01/2010, 18:01

ATRANI - Il maltempo e la scarsa manutenzione del territorio frastagliato della costiera amalfitana causano una tragedia. Proprio all’uscita della galleria che collega Amalfi ad Atrani, si stacca un masso dalla montagna e si abbatte su un noto ristorante, “da Zaccaria”. Colpisce lo chef, che muore all’istante. La vittima si chiama Carmine Abate, 44 anni, di Tramonti, paesino in provincia di Salerno. Lo chef, conosciutissimo in zona per le sue prelibatezze culinarie, era l’unica persona presente nel locale. Sul posto sono arrivati immediatamente i soccorsi. Inutili i tentativi di rianimarlo.
I vigili del fuoco non hanno dubbi: la colpa è del maltempo. Si tratta di una tragica fatalità. Il sindaco di Atrani, Nicola Carrano, però non risparmia polemiche e rilascia una dichiarazione alle agenzie che getta benzina sul fuoco: “Basta con le promesse mai mantenute di interventi per la messa in sicurezza. Da Atrani a Positano non è possibile che un uomo si svegli una mattina per andare a lavorare e trovi la morte in questa maniera assurda. Si tratta di una tragedia annunciata. L’ultimo intervento eseguito sulla montagna risale al 2006. E la parte del costone risanato, che è stata rinforzata con reti metalliche, riguarda un’altra zona del paese, più prossima ad Amalfi. Tutta questa area è a rischio - ha spiegato il sindaco -, da Positano in poi. Gli interventi sono stati fatti a macchia di leopardo, dove viene segnalato il pericolo, ma ci sarebbe bisogno di una rivisitazione totale di tutta l’area”.
La situazione è pericolosa ed si manifesta in tutta la sua gravità appena arriva il maltempo. Diverse le frane registrate nella zona periodicamente, soprattutto d’inverno, ma fin quando non ci scappa il morto nessuno interviene. Il sindaco di Atrani, giustamente, parla di tragedia annunciata. In effetti, segnali in tal senso si erano verificati già nel corso dell’anno scorso, a maggio in particolare, quando a Vietri sul Mare, altra meta ambita dai turisti, sempre sulla Costiera amalfitana, un grosso masso si era staccato da un costone precipitando nei pressi del Lloyd’s Baia Hotel, fortunatamente deserto al momento della caduta.

Commenta Stampa
di Giovanni De Cicco
Riproduzione riservata ©