Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E’ il 25° suicidio in meno di due anni

France Telecom, dipendente si toglie la vita


France Telecom, dipendente si toglie la vita
15/10/2009, 19:10

25 suicidi in 19 mesi. Questo il drammatico bilancio dei morti per suicidio tra i dipendenti della società francese France Telecom. La vittima era un ingegnere di 48 anni, in malattia da più di un mese, che si è impiccato nella sua casa in Bretagna. Soltanto due giorni fa, martedì, un altro uomo di 54 anni, a Marsiglia, aveva provato a togliersi la vita: soltanto il provvidenziale e tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha evitato il peggio. A settembre un uomo si è gettato da un cavalcavia  sopra un’autostrada.
Il malessere sociale e lavorativo, oltre che il mal di vivere, pare dunque essersi insidiato tra i lavoratori  dell’azienda di telecomunicazioni francesi. 25 suicidi in meno di due anni, rappresentano  un record preoccupante  che ha costretto il gruppo dirigenziale di France Telecom, a rimpiazzare Louis-Pierre Wenes, numero due dell’azienda accusato dai sindacati di gestire il lavoro in un eccessivo clima di terrore. La società francese , sarebbe un’azienda arretrata con rigide politiche di controllo sul personale mirate ad aumentare la produttività. Proprio i sindacati, all’indomani dell’ennesimo tragico suicidio lanciano un appello ai lavoratori per un’immediata mobilitazione. Prevista per il prossimo 20 ottobre un’assemblea per discutere della situazione e verificare l’effettiva volontà della dirigenza di effettuare cambiamenti significativi entro la fine dell’anno. Intanto, l’amministratore delegato dell’azienda, Didier Lombard, appresa la notizia, si è immediatamente recato presso l’abitazione del 48 enne suicidatosi per mostrare alla famiglia la vicinanza di tutta la società.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©