Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Francesco:Chi "pratica le tangenti" dà ai figli "pane sporco"


Francesco:Chi 'pratica le tangenti' dà ai figli 'pane sporco'
08/11/2013, 15:06

CITTA' DEL VATICANO - Papa Francesco ha dedicato la sua omelia in  Santa Marta ad un lungo appello contro i guadagni da "corruzione”, la cui abitudine "dà dipendenza", pregando infine "perché il Signore cambi il cuore di questi devoti della dea tangente".  Chi "pratica le tangenti" ha "perso la dignità" e dà ai figli "pane sporco", ha detto il Pontefice ricordando  la parabola dell'amministratore disonesto, denunciando "lo spirito della mondanità". Se pensando ai nostri nemici "pensiamo prima al demonio", ha detto il Papa, "vivere secondo i valori del mondo”  e "seguire quell'atteggiamento della strada più breve" può essere altrettanto pericoloso. "Dio ci ha comandato di portare il pane a casa col nostro lavoro onesto", ha ricordato Francesco, "perché si comincia forse con una piccola bustarella, ma è come la droga". Poi ha invitato i  fedeli a "pregare perché il Signore cambi il cuore di questi devoti della Dea tangente e si accorgano che la dignità viene dal lavoro degno, dal lavoro onesto, dal lavoro di ogni giorno".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©