Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vicenda rilanciata dal quotidiano La Repubblica

Frase antisemita ad alunna ebrea, chiesta relazione


Frase antisemita ad alunna ebrea, chiesta relazione
05/04/2013, 16:28

 ROMA  - In  merito alla vicenda, rilanciata da Repubblica, sulla frase antisemita che sarebbe stata pronunciata da una docente di matematica nei confronti di un'alunna ebrea,   ''se fossi stata ad Auschwitz saresti stata piu' attenta'' (questa la frase “incriminata”),  il  ministro dell'Istruzione Francesco Profumo ha chiesto una ''relazione scritta''.  La richiesta del ministro e' stata fatta alla preside dell'istituto Caravillani, Anna Maria Trapani, la quale già  il 21 gennaio aveva inviato un richiamo scritto alla professoressa, che ora si trova in malattia. La preside, rende noto Viale Trastevere, si e' detta del tutto disponibile a fornire la relazione al ministro Profumo, spiegando che in ogni caso la questione (i fatti risalgono ad ottobre scorso) non era stata sottovalutata, non solo con l'invio del richiamo scritto alla docente, ma anche attraverso un incontro con i ragazzi nel corso del quale si era discusso della vicenda. Dal ministero dell'Istruzione e' stato fatto rilevare come la relazione sarà  data direttamente a Profumo, che in questi mesi si e' dimostrato particolarmente attento a questi temi, ad esempio con il minuto di silenzio proposto nelle scuole italiane in occasione della strage della scuola ebraica di Tolosa o con i viaggi della Memoria ad Auschwitz. La relazione della preside sarà poi inviata anche all'Ufficio Scolastico regionale, che a quel punto potrà  prendere gli eventuali provvedimenti e sanzioni dopo un equilibrato e attento esame sulla vicenda

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©