Fratelli d'Italia: “Se eletti, licenzieremo il direttore del Museo Egizio di Torino“ - JulieNews - 1

Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ma il Ministro Franceschini lo difende

Fratelli d'Italia: "Se eletti, licenzieremo il direttore del Museo Egizio di Torino"


Fratelli d'Italia: 'Se eletti, licenzieremo il direttore del Museo Egizio di Torino'
12/02/2018, 09:38

TORINO - Sta avendo conseguenze serie, dal punto di vista politico, l'iniziativa del Museo Egizio di Torino di concedere l'ingresso gratuito a chi parla arabo. Una iniziativa a cui sin da subito si sono opposti Fratelli d'Italia e Lega Nord, che hanno tacciato il direttore del Museo, Christian Greco, di razzismo contro gli italiani. Sabato Fratelli d'Italia ha organizzato una manifestazione davanti al Museo, guidati da Giorgia Meloni, protagonista di una discussione con Greco, ripresa dalle telecamere e diffusa su tutti i social. Discussione da cui la Meloni è uscta male. Come ha dimostrato la presa di posizione presa dal suo partito, che ha annunciato che, se verranno eletti, faranno lo spoil system, cambiando tutte le nomine fatte dai Ministri della Cultura di questa legislatura. Una scelta che èstata criticata questa mattina da Daio Franceschini, Ministro della Cultura uscente. Intervistato durante la trasmissione "Circo Massimo", su Radio Capital, Franceschini ha detto: "Il direttore Greco è bravissimo. Noi a fare i direttori dei musei abbiamo mandato persone competenti; la destra dice invece: 'quando arriviamo, se non obbediscono licacciamo via'". 

In realtà la discussione sul Museo Egizio è inutile e sterile. Infatti, il Museo non è statale, ma privato. Ed è gestito da una fondazione che nomina il direttore con un proprio bando. Quindi nè Franceschini nèla Meloni hanno potere di nomina o di revoca di chicchessia. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©