Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Situazione critica in Abruzzo e Molise per la troppa neve

Freddo e gelo: donna muore a Monza. Roma, partono le denunce

Nella Capitale fioccano ricorsi contro Comune, Anas ed Enel

Freddo e gelo: donna muore a Monza. Roma, partono le denunce
07/02/2012, 10:02

ROMA – Allerta meteo almeno fino a San Valentino. Da Nord a Sud il maltempo non da tregua all’Italia e le temperature, rigidissime, causano morti e gravi disagi. Altre due vittime nella notte si sono aggiunte alle quattro di ieri, alzando così il bilancio delle persone che hanno perso la vita a venticinque. Nuove nevicate in arrivo, a quanto pare, a partire da venerdì prossimo e per tutto il fine settimana, mentre fa la sua comparsa l’emergenza gas per la Penisola e continua la polemica sulla Capitale, tra il sindaco Alemanno, il ministro Cancellieri e il prefetto Franco Gabrielli della Protezione Civile. Le regioni realmente messe in ginocchio da questa ondata di maltempo sono soprattutto al centro nord (critica la situazione soprattutto in Emilia Romagna, Piemonte, Abruzzo e Molise), ma è a Roma che si sta focalizzando tutta l’attenzione.
Dopo le polemiche, a Roma cominciano a fioccare le prime denunce in seguito ai disagi causati dal maltempo di questi giorni. Gli esposti depositati in Procura vanno a colpire il Comune, la Protezione Civile, Anas ed Enel e quasi sicuramente si dovrà aprire un fascicolo su quanto successo venerdì scorso e nei giorni a seguire: la paralisi totale della città. La denuncia che viene mossa è per “interruzione dei pubblici servizi di trasporto, viabilità e sicurezza, omissione di atti d’ufficio, falso in atto pubblico, danno all’erario, danneggiamenti e procurato allarme, con l’aggravante della colpa nella persona del sindaco”. Intanto, iniziano a fare la loro comparsa le prime cifre: secondo la Coldiretti, i danni al settore agricolo, tra capannoni e stalle distrutte, gelate nei campi e mercati messi in ginocchio, hanno superato i 3 milioni e potrebbero aumentare ancora.

MONZA; UNA DONNA MUORE ASSIDERATA
Una donna è stata trovata priva di vita in via Silvio Pellico a Caponago, comune in provincia di Monza e Brianza. Il 118 parla di “probabile assideramento”. La vittima, al momento non ancora identificata, è stata trovata intorno alle 7.30. Intanto, ha ripreso a nevicare in Emilia Romagna, e in Veneto, mentre nelle Marche il problema principale sono i forti venti.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©