Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Funicolare di Chiaia: riapre l’ascensore della stazione Palazzolo


Funicolare di Chiaia: riapre l’ascensore della stazione Palazzolo
20/02/2011, 12:02

“ Una vittoria dei cittadini e dei comitati la riapertura dell’ascensore a servizio della stazione Palazzolo della funicolare di Chiaia – esordisce Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Una battaglia che intrapresi sin dal 3 settembre dell’anno scorso, quando dopo un mese di lavori di manutenzione, l’impianto a fune che trasporta mediamente 15mila viaggiatori al giorno collegando la zona del Vomero con quella di Chiaia, riapri i battenti ma con il grave disagio dell’ascensore ancora fermo
“ Peraltro nell’articolo a mia firma, redatto in data 4 settembre 2010 (al link: http://www.napolitoday.it/blog/vomero/funicolare-di-chiaia-riapertura-con-disagi.html ) affermavo: ” E’ auspicabile l’immediato intervento del sindaco di Napoli affinché si accertino i motivi del ritardo dei lavori di adeguamento dell’impianto ascensoristico in questione, procedendo in tempi rapidi al ripristino del funzionamento dello stesso, valutando anche soluzioni alternative per gli utenti interessati al fine di sopperire ai disagi generati dal fermo “.

“ Ci sono voluti invece oltre cinque mesi – continua Capodanno. -, proteste, petizioni e servizi giornalistici perché finalmente la situazione si sbloccasse e  i numerosi utenti dell’importante mezzo di trasporto a fune, potessero usufruire dell’ascensore “.

“ Stando infatti ad un comunicato, che si afferma essere stato diramato dalla società che gestisce il servizio, parrebbe, ma il condizionale è d’obbligo visti i precedenti, che finalmente il Genio civile avrebbe fatto pervenire il nulla osta propedeutico al collaudo dell’impianto da parte dell’Ustif, l’ufficio speciale trasporti a impianti fissi, collaudo che dovrebbe avvenire lunedì mattina prossimo. Così, se tutto dovesse andare per il giusto verso, una volta avvenuto il collaudo, l’impianto ascensoristico potrebbe iniziare a funzionare già da lunedì pomeriggio a partire dalle 14, come recita il comunicato “.

“ Sono convinto – conclude Capodanno – che se non ci fosse stata la giusta protesta di quanti, a partire da diversamente abili, anziani e mamme con carrozzino, hanno dovuto subire forti disagi per il prolungato fermo, la vicenda non si sarebbe risolta. Resta comunque il mistero di come si sia potuto consentire la riapertura della funicolare a settembre, dopo i lavori che riguardarono anche le stazioni intermedie di Palazzolo e di Corso Vittorio Emanuele, con questa grave ed imperdonabile carenza funzionale “.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©