Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Alemanno contestato durante il suo tour elettorale

"Fuori i fascisti dalla Garbatella", Alemanno contestato

Comitato Alemanno: "Fatto gravissimo e vergognoso"

'Fuori i fascisti dalla Garbatella', Alemanno contestato
04/06/2013, 22:00

ROMA - Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, è stato contestato durante il suo tour elettorale nel quartiere “rosso” della Capitale, la Garbatella. Al grido “Fuori i fascisti dalla Garbatella”, il sindaco uscente ha replicato “Pensate di intimorirmi con questa buffonata?”, per poi continuare il suo giro tra i negozianti di via Caffaro. Nel corso di una seconda contestazione, scoppiata durante la visita al celebre bar dei “Cesaroni”, tuttavia, è intervenuta la polizia. Al termine del suo giro Alemanno ha lasciato il quartiere accompagnato da slogan come “Sei un fascista” e “Roma libera!”.

Francesco Storace, leader de La Destra e alleato del sindaco uscente, ha commentato su twitter l’accaduto, scrivendo: “I teppisti rossi contestano Alemanno alla Garbatella. Ora si capisce perché Marino non vuole confronti. Lascia la ‘sfida’ ai suoi sgherri”.

Dura anche la reazione del Comitato Alemanno, che ha definito l’accaduto come un fatto “gravissimo” e vergognoso.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©