Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fuorigrotta, carabinieri salvano idraulico dal suicidio


Fuorigrotta, carabinieri salvano idraulico dal suicidio
30/06/2012, 13:06

A fuorigrotta, in piazzale tecchio, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia bagnoli, su segnalazione, hanno rintracciato un idraulico, 48enne di posillipo, coniugato, che stava tentando il suicidio, nella sua auto. In particolare l’uomo, in forte stato depressivo dovuto alla sua attuale crisi lavorativa (da circa un anno si erano ridotte di molto le commesse di lavoro), ha collegato la marmitta dell’auto all’abitacolo, tramite un tubo di gomma, cosi da poter immettere i gas di scarico da un finestrino e dopo aver ingerito una dose massiccia di tranquillanti, seduto in auto ha telefonato ad un suo amico e, in stato confusionale gli ha detto “sono al piazzale tecchio, sto’ in crisi, non ce la faccio più”. L’amico, temendo il peggio, ha subito avvisato i carabinieri tramite il 112 che hanno subito avviato le ricerche nel luogo indicato, ove la pattuglia mobile di zona della compagnia bagnoli ha rintracciato l’uomo in auto, in stato d’incoscienza, lo hanno tirato fuori dall’abitacolo e chiamato i soccorsi. Immediato l’intervento del personale del 118, che lo hanno trasportato all’ospedale cardarelli ove è stato ricovevato nel centro anti veleni, in prognosi riservata, non in pericolo di vita.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©