Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Al via il restyling (molto) parziale delle strade

Fuorigrotta: nuove strisce pedonali, ma le buche restano

Già iniziati i lavori, da rifare diverse parti di asfalto

.

Fuorigrotta: nuove strisce pedonali, ma le buche restano
24/02/2011, 14:02

NAPOLI - Inizia il restyling delle strade di Fuorigrotta. Punto di partenza, le strisce pedonali. Con un nuovo sistema, però: non si tratta di ritinteggiare l'asfalto, ma di sostituirlo per permettere la ricollocazione delle nuove strisce. In questi giorni in diversi punti di via Terracina sono comparsi i cartelli per indicare alla cittadinanza di non parcheggiare in determinati punti della carreggiata per non incorrere nella rimozione forzata.
Un provvedimento, quello della ricollocazione delle strisce, che sarà sicuramente gradito ai cittadini, stanchi di dover zigzagare tra le automobili come in un gioco a premi, in cui però la posta in palio è semplicemente arrivare dall'altro lato della strada. Entro pochi giorni le nuove strisce saranno già pronte, in alcuni tratti sono addirittura già visibili.

Non è dato sapere, invece, cosa ne sarà delle buche, in alcuni casi voragini, che gli automobilisti di Fuorigrotta hanno ormai imparato a memoria e che sono l'incubo di chiunque percorra il quartiere, costretto spesso a cambiare i cerchioni o a farseli aggiustare alla meglio dal gommista di turno. E fa sorridere vedere i lavori in corso che, ricordiamo, prevedono la sostituzione dell'asfalto, a una manciata di metri da buche così grosse da rendere la circolazione non solo scomoda, ma anche, e soprattutto, pericolosa.

Mentre i lavori per le strisce sono già cominciati, infatti, per le buche non viene fatto quasi nulla. Nei casi migliori si procede con un rattoppo, creando quel curioso effetto da fuori strada che chiunque passeggi in automobile per Fuorigrotta ha imparato a conoscere.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©