Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fuorigrotta, rapina in casa di avvocato. Forse avvertimento camorra


Fuorigrotta, rapina in casa di avvocato. Forse avvertimento camorra
14/06/2013, 09:05

NAPOLI - Momenti di panico a Fuorigrotta. La moglie e la figlia di un avvocato hanno subito una rapina in casa al Parco Giulio Cesare in Viale Augusto: intorno alle 15 sono state legate ed imbavagliate, mentre i malviventi effettuavano il furto. Dietro la rapina, potrebbe celarsi in realtà un avvertimento. Al vaglio degli inquirenti c’è infatti la dichiarazione di uno dei due rapinatori, fatta alla figlia dell’avvocato. L’uomo avrebbe rinfacciato alla ragazza che il padre sarebbe responsabile della condanna a 22 anni di carcere di “uno del nostro clan”. I due malviventi hanno portato via oggetti d’oro e preziosi, messi all’interno di una federa di un cuscino. Al vaglio della polizia ci sono anche alcune testimonianze di persone che hanno visto i rapinatori e che ne possono offrire una dettagliata descrizione. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©