Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

FURTI E MINACCE AI FIGLI, 8 ROM ARRESTATI


FURTI E MINACCE AI FIGLI, 8 ROM ARRESTATI
30/06/2008, 08:06

Minacce di violenza sessuale per i figli. Dovevano compiere furti in abitazioni e per questo la Squadra mobile di Verona ha arrestato otto nomadi rom di nazionalità croata, di cui sette adulti e un minore.

Il blitz è della polizia di Verona, coordinato dalla Procura di Verona e dalla Procura dei minori di Venezia. Blitz scattato in Liguria dove un gruppo di rom con vari camper stava per attraversare il confine diretto in Francia e in Spagna, mentre un altro gruppo si trovava ancora in Veneto. La polizia, ha accertato che gli indagati hanno organizzato centinaia di furti in abitazioni del Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige e Lombardia.

Gli accusati sono indagati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata a compiere furti in abitazione mediante lo sfruttamento di minori, maltrattamento e abbandono di minori.

Il gruppo di rom arrestati dava direttive per i furti ai ragazzini tramite cellulare. Inoltre quando i minori venivano colti in flagranza di reato da parte  delle forze dell'ordine i genitori li disconoscevano. Il particolare è emerso dalle indagini che la Squadra mobile scaligera ha iniziato lo scorso gennaio dopo che erano state fermate, in due diversi punti di Verona, due coppie di bambine tra gli 8 e gli 11 anni sorprese mentre stavano rubando in appartamenti.

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©