Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arrestati anche gli assassini di Antonietta Gigante

Furti in appartamento, sgominata banda italo-albanese

La donna fu uccisa durante un furto nel 2011

.

Furti in appartamento, sgominata banda italo-albanese
07/01/2013, 17:16

NAPOLI - Il 19 novembre del 2011 Antonietta Gigante, una anziana signora di 76 anni, fu ritrovata senza vita nella sua abitazione a Licola mare in seguito ad una rapina. Fu legata,  imbavagliata e picchiata per i circa 20 mila euro che custodiva in casa. Oggi, a distanza di quasi due anni, i responsabili del delitto sono stati assicurati alla giustizia. I carabinieri delle compagnie di Casal di Principe e Pozzuoli, al termine di una attività di indagine coordinata dalla Procura di Napoli, hanno individuato ed arrestato una banda italo- albanese, responsabile di rapine notturne in abitazione. In manette ci sono finiti un italiano di 40 anni, Giovanni Lettieri,  due donne sempre di origine italiana, Maria Domenica Lettieri ed Assunta Di Silvestro di 38 e 36 anni. Tutti, assieme ad un uomo albanese, hanno partecipato alla rapina che ha portato la morte della Gigante.

L' indagine é stata sin da subito complessa. Inizialmente, infatti, gli accertamenti non davano alcun esito. Ecco perché si é deciso, poi, di cercare similitudini in altre rapine. Una messa a segno una settimana prima di quella che ha, poi, causato la morte della 76enne ha aperto la strada agli inquirenti. In questo caso con le manette ai polsi ci è finito un albanese, classe ’87.

La banda si era ben divisa i compiti. Gli uomini agivano materialmente, le donne aiutavano. Assunta Di Silvestro, vicina di casa delle vittime rapinate, forniva informazioni sugli obiettivi mettendo la propria abitazione a disposizione del gruppo. In pratica a casa della donna si sostava, attendendo il momento più propizio per il colpo. Maria Domenica Lettieri, invece, conduceva il gruppo, con la propria macchina, di Cancello ed Arnone sino agli obiettivi. Ora gli inquirenti stanno svolgendo ulteriori attività di indagine, finalizzate ad individuare altri colpi messi a segno dal gruppo criminale. 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©