Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Su conto corrente registrati movimenti sospetti.

Furti in chiesa, arrestato un prete keniano


Furti in chiesa, arrestato un prete keniano
06/09/2013, 14:08

MESSINA - Vendeva i regali d'oro donati ai fedeli alla chiesa di San Nicola di Gioiosa Marea, in provincia di Messina. I soldi ricavati dalla vendita li spediva ai parenti in Africa. A compiere il reato un sacerdote di 41 anni, originario del Kenya, arrestato dai carabinieri di Fiumicino. Le prove sono state fornite dall'analisi del sistema di video sorveglianza della parrocchia, dalle quale sono emersi alcuni filmati che lo inchiodano. Sul conto corrente del prete sono stati registrati movimenti sospetti, tra cui un bonifico di 40mila euro. Nei filmati, si vede entrare il sacerdote nel locale dove erano custoditi soldi e preziosi. I carabinieri hanno passato al setaccio il conto corrente del prete ed hanno scoperto una serie di versamenti di denaro, di cui il bonifico sospetto era destinato in Kenya ad un parente del religioso. Durante una successiva perquisizione, i carabinieri hanno trovato diverse ricevute di versamenti di denaro contante. L'autorità giudiziaria di Piatti (Messina) ha autorizzato l'arrestato del prete, accusato di furto e riciclaggio, e lo stesso è stato condotto nel carcere di Regina Celi a Roma.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©