Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Furto ad Aushwitz:controlli serrati per trovare i ladri


Furto ad Aushwitz:controlli serrati per trovare i ladri
19/12/2009, 15:12

È stata rubata ieri la scritta “Arbeit macht frei” (“Il lavoro rende liberi”) dall’ingresso principale del campo di concentramento di Aushwitz. “Ora” – dice il direttore del Museo Piotr Cywinski – “ci saranno controlli serrati del sistema di sicurezza del campo di concentramento”.

La polizia locale continua con le indagini per scoprire i colpevoli. Intanto, sono già stati interrogati i quattro guardiani che erano in servizio al momento del furto. Inoltre, sono stati promessi 115 mila zloty (28mila euro) di ricompensa a chi darà un contributo utile a far luce sulla questione.

Sul fronte delle indagini, la Polonia ha rafforzato i controlli alle frontiere nel tentativo di recuperare l'insegna simbolo del campo di concentramento. Il portavoce del ministero dell'Interno, Wioletta Paprocka, ha dichiarato che le guardie di frontiera polacche intensificheranno i controlli a tutte le merci in uscita dalla Polonia, sia verso Ucraina e Bielorussa che verso l'Unione Europea. Verranno aumentati anche i controlli negli aeroporti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©