Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

salvate dal linciaggio delle persone presenti

furto in un condominio a Vallecrosia, la Polizia denuncia due giovani nomadi

arrestate due nomadi italiane

furto in un condominio a Vallecrosia, la Polizia denuncia due giovani nomadi
12/07/2011, 11:07

Vallecrosia - Le due nomadi di nazionalita italiana sono state trovate in possesso di arnesi atti allo scasso, due lamine di plastica trasparente ricavate da un dosatore di sapone, sagomate e levigate artigianalmente, utili a forzare serrature e ben occultate



Ieri le pattuglie della Squadra Volante del Commissariato di Ventimiglia e del Reparto Prevenzione Crimine Liguria sono intervenute in via Colonnello Aprosio a Vallecrosia, su segnalazione di una condomina allarmatasi nel vedere aggirarsi nello stabile, senza giustificato motivo, due ragazze apparentemente dell’est europeo. La donna residente al 3° piano uscendo di casa aveva visto davanti alla sua porta una ragazza bionda e una bruna che, colte di sorpresa, hanno inscenato una discussione tra loro.
Insospettita, la donna ha chiamato in aiuto un parente residente nello stabile. Nel frattempo era entrato nel palazzo un uomo che ha notato la ragazza con i capelli scuri allontanarsi velocemente ai piani superiori per poi tornare al 1° piano senza un motivo apparente. Insospettito dalla strana situazione, affacciandosi dalla tromba delle scale ha notato a terra, nell’atrio, un cacciavite di colore rosso che qualche minuto prima non c’era.
L’ attrezzo, lungo 26 centimetri, è stato recuperato e sequestrato dagli uomini del Commissariato che hanno fermato le due nomadi italiane, J. V., 20 anni, e D.J.L., 17 anni, provienienti da Milano, trovate in possesso di arnesi atti allo scasso, due lamine di plastica trasparente ricavate da un dosatore di sapone, sagomate e levigate artigianalmente, utili a forzare serrature e ben occultate. Le due donne sono state denunciate per possesso di arnesi atti allo scasso e la minore affidata alla cugina maggiorenne che era con lei.

Commenta Stampa
di Costel Antonescu - www.telenews.ro
Riproduzione riservata ©