Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Annullata la condanna per l'ex capo della Polizia De Gennaro

G8 2001, Cassazione: "Eccessiva violenza al Diaz-Pertini"


G8 2001, Cassazione: 'Eccessiva violenza al Diaz-Pertini'
28/05/2012, 17:05

ROMA - La Corte di Cassazione è intervenuta sui fatti di Genova durante il G8. Per i giudici, quella sera tra il 21 e il 22 luglio 2001, l'intervento della polizia giudiziaria per verificare la situazione all'interno della scuola Diaz-Pertini fu eseguito "con inusitata violenza, pur in assenza di reali gesti di resistenza nei confronti delle persone, molte straniere, presenti per trascorrervi la notte". Con questa sentenza, la Cassazione ha annullato senza rinvio la condanna inflitta all'ex capo della Polizia Gianni De Gennaro per istigazione alla falsa testimonianza. La sentenza di secondo grado, secondo i giudici di Cassazione, "pone confusamente in relazione la vicenda della falsa testimonianza ad una questione di immagine compromessa dalla Polizia, che essendosi tradotta in grave insuccesso, per le inqualificabili violenze compiute sugli occupanti della scuola Pertini, avrebbe indotto l'allora capo della Polizia De Gennaro a prendere ogni distanza possibile dall'operazione e altresì a persuadere o esortare l'ex questore di Genova Francesco Colucci a modificare le anteriori sue dichiarazioni sulla vicenda". Il processo principale sui fatti avvenuti nella scuola Diaz-Pertini vede imputate 25 persone tra funzionari e agenti di polizia e inizierà in Cassazione l'11 giugno. In ogni caso, già nel verdetto su De Gennaro, la Cassazione aveva ricordato che "è subito emerso che nessuna bottiglia incendiaria è mai stata reperita e realmente sequestrata nei locali della scuola Pertini in possesso dei manifestanti ivi tratt in arresto". Ed era stato proprio il falso ritrovamento delle due molotov a legittimare a posteriori l'arresto in flagranza dei 93 no-global della Diaz-Pertini.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©