Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

G8: CHIESTI 2 ANNI E 3 MESI PER PERUGINI


G8: CHIESTI 2 ANNI E 3 MESI PER PERUGINI
16/10/2008, 16:10

Fu una delle foto più cruente, tra quelle che furono fatte all'epoca del G8 di Genova, nel 2001: Andrea Perugini, all'epoca vice capo della Digos, che sferra un calcio, con violenza, ad un ragazzo dal volto tumefatto, che non si regge neanche in piedi. Marco Mattana (questo è il nome del ragazzo) fu selvaggiamente pestato da Perugini e da altri poliziotti, riportando traumi e ferite, in particolare all'occhio, dove aveva subito molti forti colpi. E oggi Perugini è imputato nel processo per quei fatti. Insieme a lui Antonio Del Giacco, Stefano Pinzone, Enzo Raschellà e Luca Mantovani, tutti poliziotti che collaborarono a quel pestaggio.

Ma anche in questo caso è stata usata una mano particolarmente delicata con tutti i colpevoli di quel reato. Infatti il Pubblico Ministero ha chiesto una condanna a 2 anni e 3 mesi per Perugini e Del Giacco, 2 anni e 1 mese per Pinzone, 1 anno e 8 mesi per Raschellà e Mantovani. Pene pesanti? Se pensiamo che alcuni manifestanti sono stati condannati a 11 anni per aver lanciato qualche sasso o distrutto una macchina, direi di no. Anche perchè questi reati ricadono nell'indulto che cancella tutti i reati al di sotto dei 3 anni. Quindi tanto vale assolverli, il risultato è lo stesso, visto che non si ha mai il coraggio di condannare i poliziotti he infangano la divisa che portano.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©