Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La giornalista lo denuncerà poco dopo la diretta

Gabriele Paolini esagera e fa cadere Sonia Sarno del Tg1


Gabriele Paolini esagera e fa cadere Sonia Sarno del Tg1
11/01/2010, 19:01

Le sortite dell'indistruttibile Gabriele Paolini (che però "sanguina" non appena lo si sfiora) continuano a far danni e a regalare grotteschi e talvolta esilaranti siparietti che hanno come attori inconsapevoli i poveri gionalisti-inviati. Dopo aver scatenato la nevrastenia della cronista mediaset Cristina Bianchino ed essersi preso del "frocio" a causa della sua ammissione "mi piacciono gli uomini", il buon Paolini torna ad occuparsi della Rai e, durante una delle sue energiche ed improvvise apparizioni, fa franare al suolo la malcapitata Sonia Sarno.
A quanto pare, dopo aver deciso di appendere la follia al chiodo ed aver promesso di smettere con la sua poco decifrabile ma originale forma di protesta, il controverso personaggio divenuto famoso con i suoi oltre 20.000 sabotaggi non ha saputo resistere alla tentazione ed è ricomparso sulla scena in grande "stile". 12 anni di onorata carriera nel mondo dell'interferenza giornalistica, del resto, non sono cosa che può finire così; da un giono all'altro.

IL FATTO

Arrivato nei pressi di Palazzo Grazioli, dove la troupe Rai era pronta al collegamento per seguire i risultati del summit sulla giustizia tra Angelino Alfano, i capigruppo Pdl e Silvio Berlusconi, Paolini ha tentato di intervenire come da "tradizione" durante la diretta. I tecnici Rai sono in un primo momento riusciti a farmarlo, evitando che comparisse in video. Tuttavia, l'incredibile insistenza del sabotatore televisivo più famoso (e querelato) d'Italia, ha alla fine avuto la meglio e, durante le riprese, il sig. Gabriele è comparso in piena inquadratura al grido di "è un'ingiustizia". Trascinato nuovamente lontano dalle telecamere si è poi aggrappato con forza alla Sarno che, trascinata per qualche metro, è infine scivolata sul marciapiede.
L'intervento delle forze dell'ordine, nonostante la massiccia presenza di queste ultime proprio nei pressi dell'impietoso show, è stato praticamente nullo e, il disturbatore, si è allontanato autonomamente. La giornalista Rai si è prontamente rialzata ed ha continuato il servizio con grande professionalità. Subito dopo si è perp recata in commissariato per denunciare il suo assalitore anche se, ne siamo certi, per Paolini sarà solo l'ennesima "ferita di guerra"; insieme alle prognosi probabilmente inventate collezionate in 12 anni di non si capisce bene cosa.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©