Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il cadavere è stato visto da un elicottero dell'Aeronautica

Gaeta, affonda un motoscafo: muore una donna

Avvistati gli altri due naufraghi

Gaeta, affonda un motoscafo: muore una donna
15/12/2010, 18:12

ROMA - E’ stato ritrovato in mare a 10 miglia a sud-ovest di Gaeta il cadavere della donna dispersa dopo l’affondamento del motoscafo sul quale si trovava insieme ad altri due uomini. Il corpo è stato avvistato da un elicottero intorno alle 16; la donna indossava un giubbotto salvagente. Secondo quanto si apprende dal Comando generale delle Capitanerie di Porto il natante era partito stamani da Castellammare di Stabia diretto a Viareggio, in cantiere. Le ricerche degli altri due dispersi, due uomini di 40 e 73 anni, proseguono con un velivolo Atr 42 della Guardia di finanza, quattro motovedette della Guardia costiera, dei Vigili del fuoco e della stessa Gdf, insieme a un rimorchiatore. Secondo le ultime notizie, non confermate ancora dalle autorità, al largo delle acque di Gaeta, sarebbe stata avvistata una scialuppa di salvataggio con alcune persone a bordo. Molti pensano si tratti dei due naufraghi del natante, diretto a Marina di Pisa. Intanto i familiari dei dispersi del motoscafo sono negli uffici della Capitaneria di Porto del comune del Napoletano, per fornire indicazioni sulla vicenda. Da Porto Salvo - l'attracco di imbacazioni da diporto in località Acqua della Madonna - a Castellammare di Stabia  erano partiti in tre: Fulvio Castaldi, Leo Mancuso e una donna della quale non si conoscono ancora le generalità. Mancuso è un conducente esperto, in possesso di regolare patente nautica.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©