Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'uomo aveva più volte insultato il sacrestano

Gallarate (VA): aggredisce sacrestano perchè di colore, arrestato


Deodatus Nduwimana, la persona aggredita
Deodatus Nduwimana, la persona aggredita
18/10/2019, 18:01

GALLARATE (VARESE) - Ancora una volta, la cronaca deve registrare una aggressione razzista. La vittima è Deodatus Nduwimana, sacrestano della parrocchia di Gallarate, in provincia di Varese. E' stato aggredito da Luigi La Manna, 40 anni, che prima l'ha insultato, dicendogli: "Torna al tuo Paese, negro di merda" e poi l'ha colpito con calci e pugni. Nduwinama non è riuscito a far nulla. Ma i testimoni hanno chiamato i Carabinieri che hanno arrestato La Manna, che nel frattempo si era rifugiato in Municipio. 

Non è la prima volta che succedono questi episodi di violenza, tra l'arrestato e il sacrestano. L'ultima volta Nduwimana aveva riportato una lussazione alla spalla. Così come già altre volte La Manna l'aveva insultato con epiteti razzisti. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, il sacrestano aveva scoperto l'arrestato mentre in chiesa stava spostando arredi sacri e suppellettili "per scherzo". Ed era stato da quel momento che sono scattate le aggressioni e gli insulti razzisti. 

A livello di cronaca, dato che comunque la cosa non ha importanza per quello che è successo, Deodatus Nduwimana è nato in Burundi ma ha ottenuto la cittadinanza italiana. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©